Pubblicizza qui




Pubblicizza qui


 
 
 
 
 
 
 
   
PEC - posta certificata
annunci - cerca
segnala sito - cerca
webmail
free internet
servizi online
le news
mailing list
CMS realizza il tuo sito
oroscopo
servizi per l'azienda

Il tuo Dominio! .
Google
Cerca in: Web wineuropa.it wmultimedia.it portaleditalia.it
 

Oroscopo per la settimana dal 01/01/2018 al 31/01/2018

Acquario:
Dal 21/01
al 19/02

Dopo le prime dieci giornate, potranno nascere contrasti per questioni di autonomia o distrazioni e nervosismi che causeranno un calo della carica des ...continua
 

Pubblicizza qui


CHE TEMPO FARA'?
Le previsioni del Tempo dal satellite clicca qui
VOLARE
Gli orari degli aereoporti Italiani clicca qui
NAVIGARE
Gli orari dei traghetti Italiani clicca qui
TRENI
Gli orari dei treni Italiani clicca qui
AUTOLINEEE
Gli orari degli autobus Italiani clicca qui
LE CATEGORIE DI WINEUROPA

Abbigliamento, Agenzie immobiliari, Arredamento, Ristoranti, alberghi continua

ATTUALITA'

Notizie utili, spettacoli, libri, calendari, stampa, gli uomini più belli, previsioni del tempo, news, motori e sport motoristici, viaggi, moda e modelle

STAMPA
Quotidiani Italiani
Quotidiani Esteri
Settimanali Italiani
Settimanali Esteri
Mensili Italiani
Mensili Esteri
ARGOMENTI

Affari & Finanza, astronomia, architettura, arte, ambiente, annunci, antiquariato, artigianato, archeologia, biblioteche, commercio, cultura, erotismo, enti & istituzioni, fotografia, gastronomia, geologia, informatica & elettronica, legislazione, giochi, lavoro, misteri, religione, salute, scienze, sport, trasporti, turismo, università

 
 
News di: Altre News

Pagina precedente

- Basta migranti da cessi di paesi. Trump choc, il mondo s'indigna

 dall’inviato GIAMPAOLO PIOLI NEW YORK

 IMPREVEDIBILE, volgare, e adesso anche autolesionista. Quando una reporter della Casa Bianca gli ha gridato ieri mattina: «Presidente, ma lei è razzista?», Donald Trump non ha risposto. Il danno era già fatto e non rimediabile. Poco prima, come riportato dal Washington Post, durante una riunione sull’immigrazione nello Studio Ovale con deputati e senatori dei due partiti, il presidente era sbottato dicendo: «Ma perché l’America deve continuare a ricevere gente proveniente da questi cessi di Paesi? A che ci servono gli haitiani, quelli del Salvador o dell’Africa, toglieteli dalla lista, è meglio avere più gente dalla Norvegia». L’INSULTO razzista ripetuto nei confronti di altre nazioni povere ha fatto reagire i partecipanti alla riunione. Trump ha cercato di correre ai ripari dicendo «non è vero che ho detto shithole countries anche se ho usato un linguaggio duro». Questa volta però non lo hanno perdonato. Sia il senatore democratico Richard Durbin sia quello repubblicano Lindsay Graham lo hanno redarguito durante la stessa riunione, sconfessando la sua smentita con un’apparizione in diretta televisiva. Per protesta l’ambasciatore americano a Panama John Feeley ieri si è dimesso dicendo: «C’è una linea nel mio lavoro che non può essere superata, ma questa volta si è andati oltre e non posso che andarmene». La condanna dell’Onu verso Trump è durissima. L’incaricato d’affari Usa ad Haiti, proprio alla viglia di un viaggio di Melania Trump a Port Au Prince, è corso a rassicurare le autorità che gli Stati Uniti non faranno mancare il loro appoggio proprio adesso che cade l’ottavo anniversario del devastante terremoto. Indignazione e proteste ufficiali in Salvador dove rischiano di essere rimpatriati oltre 200mila esuli negli Usa. L’ondata di sdegno è capillare. Anche Hillary Clinton è uscita dal letargo per dargli del «razzista ignorante». LO STESSO Dipartimento di Stato ha diffuso una nota per spiegare che la collaborazione e l’aiuto americano continueranno con lo stesso entusiasmo con tutti i Paesi africani citati o non citati nei commenti di Trump. Il presidente che ieri si è sottoposto all’attesa visita medica, anche se non neurologica, sembra però l’unico a divertirsi in questo nuovo scandalo. Sostiene che le sue sparate volgari che sdoganano i commenti razzisti, in realtà sarebbero state «molto ben ricevute» dalla sua base e per lui è quello che conta. Non la pensano così i militari del Pentagono che hanno oltre 8mila uomini in Africa che potrebbero diventare bersagli di rappresaglie dopo gli insulti. Ma Trump mischia ancora le carte in tavola e ieri sera ha prolungato di altri 90 giorni il congelamento delle sanzioni all’Iran dopo aver urlato per settimane che le avrebbe rimesse. E sulla Corea del Nord, dopo essere passato agli insulti a Kim Jong-un chiamandolo «Little rocket man» e alle minacce atomiche, ieri ha twittato: «Credo di avere un buon rapporto con lui, sono pronto a incontrarlo». notizia tratta da La Nazione www.lanazione.it

Inserita da: wineuropa
 
 
 
 
 
 
Informativa privacy | dati fiscali
Win S.r.l. - WinEuropa Group - Un solo Partner Tutte le soluzioni
Via Senese Aretina, 226 - 52037 Sansepolcro (AR) ITALY
Tel. +39 0575 740891 - Fax  +39 0575 720080 - E-mail: webmaster@wineuropa.it
© Copyright Arch. F. Venturucci 1999 - 2007 Powered by Win S.r.l. Vietata la Riproduzione

Utenti collegati: 1456